Consiglio Comunale del 28 Luglio 2014

 

In data 28 Luglio 2014, presso la sede Municipale, si è tenuto il Consiglio Comunale

con il seguente Ordine del Giorno:

  1. Lettura ed approvazione verbali seduta precedente
  2. Approvazione regolamento per la disciplina della IUC (Imposta Unica Comunale)
  3. Approvazione piano finanziario per l’applicazione della TARI (Tributo Servizio

Rifiuti) anno 2014

  1. Approvazione delle tariffe della componente TARI (Tributo Servizio Rifiuti)
  2. Determinazione aliquote e detrazioni componente TASI ( Tributo Servizi

Indivisibili) anno 2014

  1. Determinazione aliquote e detrazioni per l’applicazione dell’Imposta Municipale

Propria “IMU” anno 2014

  1. Art. 58 della Legge 6 Agosto 2008, N.133, Piano delle Alienazioni e Valorizzazioni

Immobiliari

  1. Bilancio di Previsione per l’esercizio finanziario 2014, Relazioni Previsionale e

Programmatica, Bilancio Pluriennale 2014/2016 e allegati. Approvazione

  1.  

Durante la seduta si è approvato il regolamento dell’Imposta Unica Comunale – IUC

Composta da tre distinte entrate   - IMU -   TARI   -   TASI i cui singoli regolamenti saranno reperibili sul Sito Internet Comunale e sostituiscono i precedenti regolamenti IMU e TARES.

Si è poi proceduto a deliberare tariffe, aliquote e detrazioni delle tre componenti della

Imposta Unica Comunale:

  1. IMU   -   Invariate aliquote e detrazioni come anno 2013

               - 4,5 x mille abitazione principale e pertinenze sole classi A/1, A/8 e A/9

               - 8,6 x mille immobili gruppo categoria D

                 - 8,6 x mille per tutti gli altri immobili comprese le aree edificabili

TARI -   tariffe invariate come anno 2013

TASI -     Aliquota 1,5 x mille anno 2014

               - 1,5 x mille abitazione principale e relative pertinenze con una detrazione

                   di 30 euro per le sole classi A3, A4 e A6

                 - 1,5 x mille altri fabbricati ed aree edificabili

                 - nel caso di unità immobiliare concessa in affitto, la quota dovuta dall’affittuario

                   è fissata nella misura del 10% ( la restante parte del 90% è dovuta dal

                   proprietario dell’unità stessa)

                   Il pagamento del Tributo per il solo anno 2014 avverrà in DUE rate con

                   scadenza 16/10/2014 e 16/12/2014

                   Ai fini di agevolare la cittadinanza per il calcolo del tributo dovuto, verrà

                   aperto uno sportello ad hoc nei giorni di lunedì e sabato dalle ore 9 alle

                   ore 12 dal 4 agosto sino alla scadenza di ottobre.

 

L’applicazione dell’aliquota TASI nella misura del 1,5 x mille scaturisce dalla necessità

di coprire la diminuzione di Entrate derivanti da contributi e trasferimenti correnti dello

Stato, della Regione e di altri enti pubblici e più precisamente:

- Entrate da fondo sperimentale riequilibrio                   137.634,18   Euro

- Contributo comunale al finanziamento per

   la riduzione IRPEF lavoratori dipendenti

   (i noti 80Euro in busta paga )                                             25.000,00   Euro

Raccolta differenziata rifiuti porta a porta

Il costo per la raccolta determinato per il 2014 è lo stesso dell’anno 2013 (euro 191.000).

Rispetto al 2012, anno in cui non era ancora stato attivato il servizio di raccolta a domicilio, è aumentato, così come prospettato nelle assemblee pubbliche di presentazione del servizio, di 20.000 euro circa.

La raccolta differenziata, al di là dell’importanza ambientale che ricopre per il riciclo dei rifiuti, e’ un vincolo che l’Unione Europea impone a tutti gli stati facenti parte. L’obiettivo è quello di raggiungere almeno una percentuale di differenziata del 67% sul totale. Percentuale

considerata minima dall’Unione, al di sotto della quale scatterebbe la Procedura di Infrazione.

Va sottolineato che nel 2013 i 191.000 euro sono da computare ad una raccolta differenziata parziale, in quanto non riferibile a tutti i 12 mesi dell’anno, mentre per il 2014, la spesa copre l’intera annualità. Questo per evidenziare che abbiamo già in parte recuperato una quota dei maggiori costi determinati dalla raccolta porta a porta.

Al termine della seduta, è stata data approvazione e immediata esecutività al bilancio di previsione 2014.

Le cittadine e i cittadini che lo volessero, possono recarsi presso il Comune dove gli amministratori saranno a disposizione per consentire la consultazione del bilancio, e ovviamente rispondere ai quesiti relativi al bilancio stesso.

Il 23 giugno, in municipio si è tenuto l'incontro annuale tra l'Amministrazione Comunale (presenti il sindaco, il vice sindaco e la dott.sa Rota, responsabile dei servizi sociali) e le delegazioni sindacali di Cgil, Cisl e Uil.

Oggetto dell'incontro il bilancio preventivo 2014 con particolare riferimento alle politiche sociali (sportello affitto, assistenza domiciliare per gli anziani, assistenza ai diversamente abili, dote scuola, contributi alle famiglie in difficoltà, ecc). Un confronto costruttivo che si è concluso con la condivisione delle scelte operate dalla Giunta comunale.

Il notevole disservizio che si è venuto a creare nell'UFFICIO POSTALE DI TORRAZZA COSTE negli ultimi mesi ci ha convinti della necessità di un intervento da parte dell'Amministrazione Comunale.

Venerdì 13 giugno abbiamo esposto il problema nell'incontro con la Direzione provinciale delle Poste Italiane Spa.


E' stato un incontro positivo ed abbiamo avuto l'assicurazione di un provvedimento atto a sanare la situazione in tempi rapidi.

 

L’Amministrazione Comunale

news5per1000Dona il 5 per mille per favorire gli interventi sociali nel tuo Comune.
 

newscartaidentitadal 26 giugno
Validità decennale della carta d’identità
(art. 31 del D.L. 25 giugno 2008, n. 112).

La norma in oggetto ha portato la validità della carta d’identità da cinque a dieci anni, stabilendo che tale nuovo termine si applica a tutte le alle carte d'identità in corso di validità alla data di entrata in vigore della norma (25 giugno 2008). Di conseguenza tutte le carte d’identità rilasciate dal 26 giugno 2003 in poi sono automaticamente valide per dieci anni, pertanto l’ufficio non provvederà al rilascio di un nuovo documento in presenza di uno ancora valido. Il Comune dovrà procedere con la convalida del documento originario per gli ulteriori cinque anni, apponendo la seguente apostilla: “validità prorogata ai sensi dell’art.31 del D.L. 25/6/2008 n.112 fino al ….. “.
Per informazioni rivolgersi all’Ufficio Anagrafe:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
tel. 0383.77001

Per migliorare l'esperienza di navigazione, questo sito potrebbe utilizzare cookies sia propri che di terze parti. Per maggiori informazioni clicca qui.

Continuando la navigazione si accetta di utilizzare i cookies.